top of page
  • Immagine del redattoreValeria

LOS ANGELES

Aggiornamento: 10 gen

We’ve been on the run

Driving in the sun

Looking out for number one

California here we come

Right back where we started from

 

Ed è proprio così che ho iniziato il mio viaggio dall’Australia verso casa: in California, a Los Angeles.

Sono stati 4 giorni super intensi ma sufficienti a vedere ciò che più mi interessava. Ciò che mi è rimasto più impresso della città di Los Angeles sono state le sue colossali dimensioni: ogni spostamento ha richiesto un tempo minimo di 20 minuti e le attrazioni principali sono ben lontane dalla città.

Ho alloggiato a Downtown, al CitizenM, che ha conquistato il primo posto nella mia personale classifica. Se volete vederlo più nel dettaglio, qui il reel che ho creato apposta.


Ma veniamo al dunque :D


 

GLI STUDIOS

A mio parere il pezzo forte e uno dei motivi principali per passare un paio di giorni a Los Angeles: Warner Brothers, Universal e Paramount Studios.

 

Warner Brothers Studios

Con il biglietto base avrete diritto a 1 ora di tour guidato + 2 ore di tour autonomo + l’ingresso a shop e zona dining. Qui il link diretto per l’acquisto e tutte le informazioni.

Durante il tour vedrete dove sono stati girati film e serie tv come Friends, la saga Batman e Gremlins. La guida vi spiegherà come viene gestito lo studio, come si cambia sceneggiatura e…non guarderete mai più un film come prima! Nelle 2 ore di tour autonomo non potrete girare liberamente per lo studio, ma sarete liberi di visitare le esposizioni all’interno (troverete anche il Central Perk!) e farvi fare qualche foto e video ricordo.

 

Universal Studios

Se al mattino avete visitato gli Warner Bros. Studios, al pomeriggio potete recarvi agli Universal Studios. A 30 minuti di autobus o 6 minuti di taxi, potrete scendere ai piedi degli Studios e farvi portare in cima dal trenino gratuito che parte ogni 10 minuti da qui.

Anche qui ho acquistato il biglietto base che comprende l’ammissione generale agli studios e il tour in trenino delle location dove vengono girati film e serie tv (vedrete anche delle dimostrazioni di come vengono prodotti alcuni effetti speciali). La Universal è molto diversa rispetto alla Warner Bros.: al suo interno ha un vero e proprio parco divertimenti! Potrete provare simulatori (consiglio spassionato: mangiate solo dopo averli fatti), giostre di tutti i tipi e vedere qualche show. Vi consiglio caldamente di vedere quello di Waterworld: è spettacolare e il set è stato ricostruito perfettamente.

Nel parco c’è cibo a volontà. Un menu? Fatevi un panino da Krusty Burger, una Duff Beer e rane di cioccolata (occhio a non farle saltare via!).


Occhio all’orologio: la maggior parte degli show e attrazioni chiudono tra le 4 e le 4.30, quindi cercate di non arrivare troppo tardi. Il parco chiude parecchio più tardi, quindi organizzatevi per fare le attrazioni come prima cosa e tenetevi il resto del tempo per girare il parco, che è grandissimo! Ecco qui la mappa del parco, per chi vuole organizzare tutto al minuto.

 

Paramount Studios

Eccoci arrivati allo studio più vecchio di Hollywood! Qui scoprirete perché le stelle del cinema si chiamano proprio “stelle”, scoprirete quanto pesa un oscar…e ne prenderete in mano uno, vedrete la famosa panchina di Forrest Gump e toccherete con mano TARS il robot di Interstellar.

Qui, con il biglietto base, avrete diritto a 2 ore di tour guidato ma non vi sarà possibile muoversi liberamente negli studios.




 

I “NON STUDIOS”

Non saranno Studios ma…sempre di celebrità parliamo!

 

Walk of Fame

…ovvero Hollywood Boulevard. Passeggiando, potrete non solo andare a caccia della stella con il vostro VIP preferito, ma anche visitare il Dolby Theater, il Museo delle Cere e il Museo dei Guinness World Record, che si trovano lungo la strada.

Mentre passeggiavo per la Walk of Fame, una piccola agenzia che organizzava Celebrity Bus Tour tra Hollywood e Beverly Hills mi ha fermata per vendermene uno. Non avevo pianificato nulla del genere ma non me ne sono pentita. Anche se non saprò mai davvero se le case che ho visto erano di Beyoncè, Tarantino o Brad Pitt, il giro è stato molto carino: abbiamo girato quasi tutta Hollywood e l’intera Beverly Hills, passando anche per strade panoramiche difficilmente raggiungibili con i mezzi pubblici.

 

Dolby Theater

Sede della notte degli Oscar, il Dolby Theater vale la pena di essere visitato. Ci sono tour ogni ora ed è possibile acquistarli direttamente allo sportello, almeno 15 minuti prima.



 

Grammy Museum

Un museo a 3 piani per i veri amanti della musica. Si paga solo l’ingresso e non ci sono tour, quindi potete girare liberamente. Qui potete tenere d’occhio anche le mostre permanenti e speciali, oltre a diversi eventi in programma. Non è molto grande ma al suo interno ci sono storie di musica e strumenti, oltre che diverse canzoni, tutto da ascoltare in cuffia, potrete anche provare a suonare come un DJ!

 

 


 

UN PO’ DI MARE, UN PO’ DI MONTAGNA, UN PO’ DI COLLINA E DEL MERITATO RIPOSO


Un po’ di mare a…Santa Monica

Da Los Angeles, ho raggiunto Santa Monica in metro, con una linea diretta da Downtown, dove alloggiavo. Avevo prenotato un Bike Tour che però è stato annullato all’ultimo momento, quindi l’agenzia di noleggio bici mi ha lasciato la bici a noleggio per l’intera giornata. Onestamente, non poteva andarmi meglio!

Ho percorso l’intera pista ciclabile da entrambe le direzioni e mi sono fermata a passeggiare sul famosissimo Santa Monica Pier e il suo parco divertimenti. Ho fatto qualche fermata per ammirare gli skater e i surfisti, respirando il mood californiano, e ho passeggiato sul lungomare ricchissimo di locali e negozietti. Dopo un salto a Venice Beach e una visita ai suoi famosi “canali” mi sono fatta dei Crab & Shrimp Rolls da Bubba Gump, e ho pedalato un altro po’ per digerire.

Dopo aver mollato la bici al noleggio, mi sono anche fatta un giro nella zona pedonale, ottima per un po’ di shopping.

 

Un po’ di montagna al…Griffith Observatory

Posizionato in cima al Griffith Park, il Griffith Observatory è un viaggio nello spazio e nell’astronomia. Non importa se siete degli esperti in materia oppure no, sono sicura che troverete comunque qualcosa che susciterà la vostra curiosità.

Per quanto riguarda me, nonostante la mia scienza-repellenza, ho trovato molto interessante la spiegazione su come viene utilizzato il Gottlieb Transit Corridor per comprendere il giorno, l’ora e la posizione del sole nel cielo. Per non essere sicuri di non perdervela, raggiungete il Gottlieb verso le 11.30. Qui potete trovare una lista con l’orario esatto dello show.

 

Un po’ di collina a…Hollywood

Come se 20km di camminata al giorno non fossero abbastanza per smaltire gli effetti della dieta americana (spoiler: non lo sono), ho deciso di intraprendere una breve escursione a Hollywood, per vedere la famosissima insegna e ascoltarne la storia. La camminata è davvero alla portata di tutti e ci sono diverse occasioni per scattare ottime fotografie.

La guida è stata FANTASTICA: non si è solo limitata a raccontarci di Hollywood ma ci ha anche dato validi consigli per girare la città e ottimi ristoranti da provare. Lei è Katie Oliver e la trovate su Instagram con il nome di katieoliveroriginal, lavora anche come attrice e produttrice, chi meglio di lei per vivere questa esperienza?



 

E del meritato riposo comodamente seduta (anche se non troppo tranquilla) alla sezione 317, Fila 2, Posto 3 della Crypto Arena di Los Angeles, per la partita dei

Los Angeles Lakers contro gli Houston Rockets.

I biglietti si prendono facilmente online, anche all’ultimo, ed è stata senza dubbio l’esperienza più divertente di questi 4 giorni a Los Angeles. L’arena è bellissima e dentro c’è di tutto: troverete qualsiasi tipo di merchandising e cibo. Durante la partita ci sono diverse pause, quindi avrete modo di mangiare, di andare in bagno o di brandizzarvi, se non lo avete fatto prima di entrare.

Consiglio: non portate zaini all’interno dell’arena perché potrebbero non farvi entrare o obbligarvi a lasciarli all’ingresso, custoditi dalla sicurezza. Una borsa piccola a tracolla la fanno passare senza problemi.




Tips and Tricks

Parte delle attrazioni che ho visitato, ho potuto acquistarle tramite Go City Pass. Ho acquistato l’Explorer da 5 attrazioni, che per me sono state:


1.       Warner Brothers Studios

2.       Grammy Museum

3.       Bike tour/Noleggio bici a Santa Monica

4.       Escursione a Hollywood

5.       Dolby Theater



Questione SIM: non acquistatela in aeroporto perché vi spennano. Piuttosto, andate in uno store TMobile e acquistate da loro una SIM ricaricabile.

21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

BALI

THAILANDIA

Comments


bottom of page